Edizione 2012

Andrea Bruciati per On Stage | I benandanti invita nove tra i più attivi curatori della nuova generazione a dialogare con altrettanti artisti per tratteggiare la figura articolata del curatore.

Cristiano Seganfreddo per Independents3 estende l’attenzione anche alle editorie minori e ai blogger impegnati in percorsi di ricerca e sperimentazione in ambito contemporaneo;

Cecilia Freschini con Playtime presenta per VideoArtVerona una rassegna dalla venatura euristica che punta sul gioco e sull’ironia, su toni irrazionali e disincantati, quale nuova chiave di ricerca e di lettura del nostro quotidiano;

Enrica Viganò propone per PhotoArtVerona una collettiva su NeoRealismo. La nuova immagine in Italia 1932-1960, con oltre 200 fotografie, per lo più vintage, al Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri.

Continua TheatreArtVerona con un fitto programma di appuntamenti, distrazioni e divergenze nel complesso intreccio tra comunicazione di massa e intrattenimento, sotto la guida di Paolo Valerio e Simone Azzoni;

SoundArtVerona propone un progetto a cura di Interzona che coinvolge Stefano Ghittoni, produttore fertilissimo e musicista sperimentale, nel DJ Set Comizi d’Amore.

Esordisce ArtVeronaYoung, la nuova sezione dedicata ai più giovani con, per la prima volta in una fiera, percorsi ad altezza di bambino (dai 4 ai 14 anni), in collaborazione con Aster e ArtForKids, a cui si affiancano anche laboratori creativi.

In fiera si confermano il Concorso ICONA, Starting Collection, FaceToFace, mentre per il fuori fiera nascono iniziative quali i MAT/tam a cura di Lucio Pozzi e Annarosa Buttarelli, mostre tocca e fuggi di due ore, il cui significato sta nel loro avvenire, incursioni nei luoghi più disparati che si comunicano attraverso annunci a voce, mail, social network, che in questo caso hanno visto, nella sede di sperimentazione artistica Isolo 17 di Verona, un’istallazione di Raffaella Formenti;

Guardandoci Intorno, installazioni site specific, proiezioni laser, interventi artistici nei luoghi più suggestivi della città e Start Up, una contaminazione di esercizi commerciali, negozi, boutique della città che ha visto ospitare opere di artisti nelle loro vetrine, sono entrambe iniziative realizzate grazie al supporto dell’associazione delle Gallerie di Arte Contemporanea di Verona;

Dalla giusta distanza | Fotografie di Armen Casnati, una mostra a cura di Mauro Fiorese, realizzata in collaborazione con PH Neutro Fotografia fine Art negli spazi di laFeltrinelli Libri e Musica di Verona, che entra tra i partner della manifestazione.