Ivana Spinelli e Gianluigi Maria Masucci e Iginio de Luca: focus sulle treperformance in fiera

Tre le performance in programma ad ArtVerona 2017, oggi alla sua inaugurazione 

Venerdì 13
Veronafiere | pad. 11 nell’area King Kong
alle ore 12.00, alle ore 15.00 e alle ore 17.00
MINIMUM, un progetto di Ivana Spinelli
presentato in Gallleriapiù a fine 2016

 

Venerdì 13
Veronafiere | pad. 11 alle ore 13.00
Veronafiere | pad. 12 alle ore 18.00
Iginio De Luca, rappresentato in fiera da AlbumArte – spazio indipendente (pad 12, 3)

Sabato 14
Veronafiere | pad. 12 nell’area Raw Zone (corridoio centrale)
a partire dalle ore 17.30
performance di 1 ora e mezza di Gianluigi Maria Masucci
presentato dalla Galleria Analix Forever

Gallleriapiu_daUNIRE
MINIMUM mette in campo, attraverso l’atto della traduzione, diversi modi di codificare e regolamentare il lavoratore. Si concentra sul linguaggio utilizzato nelle normative relative al salario minimo dei paesi che maggiormente contribuiscono alle produzioni del tessile italiano.
La traduzione come attraversamento.
Minimum, installazione CCNL Traduzioni (con performance Leggi Nazionali sul salario minimo se possibile), presenta nello spazio l’idea di qualcosa che accade tra lingue e mondi diversi.
Un movimento circolare e ininterrotto tra legislazioni di diversi paesi e varie lingue, dove ciò che ti aspetteresti in italiano è stato spostato in lingue straniere e viceversa.
CCNL Traduzioni
9 bandiere 79x107cm dimensioni tot. installazione lungh. 290cm, stampa su tessuto sintetico su aste in alluminio anodizzato, 2016

Venerdì 13
Veronafiere | pad. 11 alle ore 13.00
Veronafiere | pad. 12 alle ore 18.00
Iginio De Luca, rappresentato in fiera da AlbumArte – spazio indipendente (pad 12, 3)

Iginio De Libero 2017 Blitz-Performance di Iginio De Luca

Iginio De Libero 2017
Blitz-Performance di Iginio De Luca

Parte del progetto di AlbumArte per la sezione i8 – spazi indipendenti)
Ogni tua pietra è una fetta di pane da mangiare nella stanza cittadina.
Libero De Libero

«La performance è la sintesi visiva e sonora di un viaggio virtuale all’interno della mia memoria familiare. Il punto di partenza sono io, Iginio De Luca, quello di arrivo è  Libero De Libero, poeta ermetico e critico d’arte da me frequentato in gioventù e mio lontano parente. Figura chiave dell’ambiente culturale italiano degli anni ’30 e ’40, ha sempre suscitato in me forte ammirazione e desiderio di immedesimazione. Il frutto di questo viaggio identitario genera la fusione dei due soggetti, dando vita a un terzo personaggio: Iginio De Libero. Una sorta di sovrapposizione-rovesciamento di ordine visuale e semiologico, in un gioco di ruoli e personalità tra il passato e il presente. Le parole diffuse tramite megafono restituiscono voce al mio antenato, attraverso la lettura di sue liriche anche in chiave politica che, in maniera visionaria e ispirata, rileggono i miei blitz performativi. Un filtro poetico che specchia e rinnova inaspettatamente la mia figura di artista». (Iginio De Luca)

La performance di Iginio De Luca – che si snoda lungo i diversi spazi della fiera – è parte integrante del suo lavoro presentato per ArtVerona da AlbumArte all’interno della sezione i8-spazi indipendenti: nello stand l’artista propone la parte complementare dello stesso progetto: un ‘audio-ritratto’ fotografico di Iginio De Libero composto da alcuni frammenti dei suoi versi poetici.


 
Sabato 14
Veronafiere | pad. 12
a partire dalle ore 16.00
performance di 1 ora e mezza di Gianluigi Maria Masucci
presentato dalla Galerie Analix
Gianluigi Maria Masucci presentato dalla Galerie Analix 

Gianluigi Maria Masucci presentato dalla Galerie Analix

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Gianluigi Maria Masucci: una costante ricerca, perpetua come il flusso dell’ acqua; una geografia interiore; una semantica liquida. E l’invenzione di una nuova scrittura – costituita da segni, simboli, una scrittura liquida […] una cosmogonia che collegherebbe corpo, geografia intima e mondo. Dare voce al silenzio del mondo “