I luoghi della mente: spazi periferici, inediti, astratti dove il pensiero vaga in cerca di una dimensione ideale. Luoghi fragili dove tracciare le coordinate di uno spazio possibile.

Da Masuyama ad Hashimoto, una selezione di opere – a cura di Patrizia Nuzzo, responsabile Direzione Artistica delle collezioni d’Arte Moderna e Contemporanea – rende omaggio ai vent’ anni della politica di acquisizioni d’arte contemporanea inaugurata nel 1997 dalla GAM.

Un percorso nel mondo contraddittorio della contemporaneità, dove la molteplicità dei linguaggi – dall’installazione, alla fotografia alla tecnica pittorica – si esprime in un gioco di assonanze e contrappunti nel circuito aperto tra ambiente, opera e fruitore.

E alla famosa domanda di Paul Gauguin sul finire del XIX secolo – mai come oggi attuale – Da dove veniamoChi siamoDove andiamo? in cui la questione fondamentale era e resta quella dell’identità, gli autori qui presenti rispondono intraprendendo il loro viaggio utopico in uno spazio enigmatico sospeso tra silenzio e magia, tra paesaggi che evocano universi fisici e mentali: periferie di città e luoghi dello spirito, panorami insieme astratti e reali, puri e “contaminati”, orizzonti in cui la connotazione geografica assume un significato irrilevante e il tempo viene liberamente ad essere modificato e dilatato.

 

Galleria d’Arte Moderna A. Forti / Palazzo della Ragione
Cortile Mercato Vecchio, Verona
29 marzo > 30 novembre 2018
martedì – venerdì ore 10 – 18
sabato – domenica ore 11 – 19
Chiusura biglietteria 45 minuti prima

Veronafiere S.p.A.
Viale del Lavoro 8
37135 Verona
Tel. +39 045 8298111
Fax +39 045 8298288
P.IVA 00233750231

Newsletter sign up
Iscriviti

© 2018 Veronafiere S.p.A., all rights reserved