ArtVerona festeggia i 15 anni, confermando e consolidando il suo posizionamento nel mondo del contemporaneo, con un incremento in termini di presenze, di qualità del pubblico, delle opere presentate, valorizzate anche dal layout della manifestazione.

Si aggiunge l’apprezzamento dell’esperienza in città, grazie alla scoperta di spazi inediti, dal quartiere fieristico al cuore del centro storico. Per il terzo anno sotto la direzione artistica di Adriana Polveroni, ArtVerona ha ospitato 150 espositori, tra moderno e contemporaneo, per definire sempre meglio la specificità dei due padiglioni. La Main Section, che ospita i Maestri, gli artisti mid career e alcune giovani proposte, in un dialogo continuo tra moderno e contemporaneo, e l’Area Ricerca e Sperimentazione, una grande sezione di ricerca che comprende gli 8 solo show di Raw Zone, i 16 spazi di Scouting, le 6 gallerie straniere con sede in Italia o che propongono artisti italiani o gallerie italiane con sede all’estero di Grand Tour, Focus on la collettiva di giovani gallerie provenienti dalla Repubblica Ceca e dalla Slovacchia, e infine, 14 spazi no profit di i10 Spazi Indipendenti.

Rinnovato anche l’ampio programma di acquisizioni, concorsi e riconoscimenti, con due nuovi premi: il premio Casarini DueTorriHotels e il premio MZ Costruzioni. Riconfermati per il 2019 A disposizione, il fondo istituito da Veronafiere, Premio Icona, Premio Widiba, Premio Display, Premio Studio Legale LCA per la Fotografia Under 35, Sustainable Art Prize, i10 spazi indipendenti e Level 0 con le scelte, dei direttori di 13 musei italiani, di artisti proposti dalle gallerie con cui realizzare progetti nel corso del prossimo anno.

Per gratificare un sempre più ampio numero di collezionisti (oltre 500 quelli che hanno goduto di ospitalità nel 2019), ArtVerona ha costruito un VIP Programme ancora più attrattivo, promuovendo eventi e occasioni per vivere e scoprire la bellezza di Verona e celebrare i 15 anni della fiera.

Grande successo per l’installazione ambientale Loony Park dell’artista Norma Jeane, a cura di Paola Tognon e prodotta da Contemporary Locus, ospitata alle Gallerie Mercatali, suggestiva struttura che supera il concetto di archeologia industriale mantenendo viva l’anima di questo ex Mercato Ortofrutticolo in corso di restauro da parte di Veronafiere. Il progetto ha interagito anche con il suono, grazie a una line up con dj internazionali, in collaborazione con Path Festival, in due serate alle quali hanno preso parte oltre 4.000 persone.

Tra gli eventi in città, la mostra To be Played, a Giardino Giusti, a cura di Jessica Bianchera e Marta Ferretti, promossa da Giardino Giusti e Urbs Picta e Careof; La Quarta Notte di Quiete | Scarti a Veronetta, a cura di Christian Caliandro; le mostre di Carlo Zinelli. Visione Continua e Omaggio a Mirko Basaldella alla Fondazione Cariverona, a cura di Luca Massimo Barbero; la mostra Contemporanee/Contemporanei, a cura di Denis Isaia, con opere della collezione AGI Verona, ospitata al Polo Santa Marta, Università di Verona.

Veronafiere S.p.A.
Viale del Lavoro 8
37135 Verona
Tel. +39 045 8298111
Fax +39 045 8298288
P.IVA 00233750231

Newsletter sign up
Iscriviti

© 2018 Veronafiere S.p.A., all rights reserved