145 saranno le gallerie selezionate tra coloro che invieranno la richiesta di presentazione entro il 10 maggio 2018, per definire sempre meglio la specificità dei due padiglioni: l’uno con una netta propensione verso il contesto degli artisti storicizzati del dopoguerra, l’altro indirizzato agli artisti delle ultime generazioni.

6 le sezioni espositive. Riproposte Grand Tour, dove l’attenzione all’Italia si concretizza in opere di artisti italiani o con uno sguardo sulla nostra realtà; Raw Zone, spazi essenziali per one show; Scouting, area di ricerca con proposte progettuali più strutturate; i9 – Spazi Indipendenti, format dedicato a collettivi e spazi no profit impegnati nei linguaggi del contemporaneo e Main Section, con un’attenzione agli artisti mid career, oltre che ai Maestri e ai più giovani; nasce B.O.M.A. – Best of Modern Art, selezione accurata del comparto del moderno, dove convergeranno le migliori gallerie italiane e straniere con focus specifici su artisti affermati.