Le opere vincitrici del Premio Ottella 2017 presentate alla GAM di Verona

Un virtuoso esempio di partnership tra arte e impresa che conferma questo focus come uno degli asset principali sul quale ArtVerona sta lavorando in vista delle future edizioni: le opere vincitrici del Premio Ottella, sostenuto dall’azienda vitivinicola omonima, sono state presentate ieri alla città di Verona come patrimonio pubblico che va ad arricchire la già preziosa collezione della Galleria d’Arte Moderna A. Forti – Palazzo della Ragione.

Le due opere, Bianco di Julia Bornefeld e Notes for a book (Dear Michael,) di Antonio Rovaldi, sono state acquisite durante l’ultima edizione di ArtVerona, rispettivamente dalla Galleria Antonella Cattani di Bolzano e dalla Galleria Michela Rizzo di Venezia e sono state selezionate da una Commissione composta da Francesca Briani, assessore alla cultura del Comune di Verona, Patrizia Nuzzo, responsabile della direzione artistica della GAM, Francesco Montresor titolare di Ottella, Franco Piavoli, regista cinematografico e fotografo, e Maria Teresa Pizza, direttrice del Museo Archivio Laboratorio Franca Rame Dario Fo, con le seguenti motivazioni:

Bianco, Una nuvola bianca si alza sempre più e si espande, ma lasciando alle sue spalle un cielo nero e tutto intorno una cornice bruciata. “Bianco”, dunque, come recita il titolo è il risultato di un sacrificio di tutto ciò che lo circonda e l’ha generato. L’opera rimanda alla modalità del vivere contemporaneo in cui tutto si consuma e si disperde velocemente;

Notes for a book (Dear Michael,), L’esplorazione nel perimetro di Manhattan racconta di una periferia universale, come percezione intima di un percorso/esperienza di un “walking artist” che restituisce il volto di mille e una città.

Bianco e Notes for a book (Dear Michael,) entrano a far parte della collezione della GAM assieme ai lavori – Treasure Rooms di Mauro Fiorese (Galleria Boxart, Verona), Iran, Untitled di Gohar Dashti (Officine dell’immagine, Milano) e Floating works di Giuseppe Teofilo (Galleria Niccoli, Parma) – che hanno vinto lo scorso anno il Premio Ottella e che sono stati classificati tra le migliori acquisizioni mondiali da parte di un’istituzione pubblica.