La mostra Chi Utopia mangia le mele in corso fino al 2 dicembre negli spazi dell’Antica Dogana di Verona

Un’idea controversa che ha chiamato a riflettere nel corso della storia i grandi pensatori: è l’Utopia il tema scelto da Adriana Polveroni per la mostra curata nell’ambito di ArtVerona con la collaborazione di Gabriele Tosi, riletta, però, in chiave positiva, e liberata da una pericolosa deriva chimerica.

Un percorso tra le opere di grandi artisti di questo secolo tra i quali Maurizio Cattelan, Tomàs Saraceno, Marinella Senatore, Vedovamazzei, e di quello scorso, Gino De Dominicis, Pino Pascali, Gina Pane, Gianni Pettena e molti altri, dove la natura dell’Utopia appare ricorrente e mutevole, ma sempre orientata al superamento di un presente convenzionale e teso alla conservazione dello stato delle cose.

L’intento è comunicare la vivacità del ripensare i modi con cui abitiamo il presente e la spinta dell’arte necessaria per intervenire sulla narrazione identitaria di individui e comunità, proiettandola verso futuri possibili. La mostra, inoltre, non manca di considerare l’importanza di una provocazione celata in una fuga solitaria o di un gesto ribelle” dichiara la curatrice, direttrice artistica della fiera.

L’incontro tra l’arte contemporanea e gli spazi neoclassici della Soprintendenza, di recente restaurati e restituiti alla città, va oltre la creazione di una suggestione tra passato e presente, reinterpretando i fatti dell’antico, senza annullare una profondità temporale, bensì esaltando la costruzione di un immaginario del bagaglio culturale di domani.

Veronafiere S.p.A.
Viale del Lavoro 8
37135 Verona
Tel. +39 045 8298111
Fax +39 045 8298288
P.IVA 00233750231

Newsletter sign up
Iscriviti

© 2018 Veronafiere S.p.A., all rights reserved

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Post comment