Si è svolta domenica 13 ottobre ad ArtVerona la premiazione di i10 Spazi Indipendenti, il riconoscimento, sostenuto da AMIA Verona S.p.A., legato alla sezione che la fiera dedica da dieci anni al panorama dei project space italiani, offrendo un quadro sempre più articolato della situazione italiana della ricerca e della sperimentazione fuori dai luoghi istituzionali.

La commissione, composta da Cristiano Seganfreddo, Massimiliano Tonelli, direttore editoriale di Artribune – media partner del progetto – e Simone Ciglia, ricercatore associato di The Independent – la piattaforma del MAXXI che offre al vincitore anche la possibilità di una collaborazione con il Museo – ha premiato per questa edizione Numero Cromatico di Roma per l’originalità dell’area di ricerca individuata che incrocia arte e scienza, il rigore dell’analisi e la capacità di dialogare con soggetti istituzionali di alto profilo, che spingono la ricerca artistica verso nuovi territori.

Numero Cromatico è un centro di ricerca fondato a Roma nel 2011 da un gruppo di ricercatori provenienti dal mondo delle neuroscienze, per progettare e proporre attività innovative sull’approccio scientifico alla ricerca artistica. Ad ArtVerona ha presentato alcune opere di Dionigi Mattia Gagliardi, parte del progetto di ricerca Testi Verbovisivi che ha coinvolto anche il pubblico della fiera, per sperimentare come la fruizione di un’immagine possa essere influenzata da particolari suggestioni verbali.

Una menzione speciale della giuria è andata ad Almare – associazione culturale nata a Torino nel 2017 – per la tempestività di un’indagine che si concentra su una dimensione fondamentale per il futuro e a CASTRO – spazio fondato a Roma nel 2018 – per l’articolazione della proposta e il suo respiro internazionale.

Veronafiere S.p.A.
Viale del Lavoro 8
37135 Verona
Tel. +39 045 8298111
Fax +39 045 8298288
P.IVA 00233750231

Newsletter sign up
Iscriviti

© 2018 Veronafiere S.p.A., all rights reserved