Commissione

Cristiano Seganfreddo, curatore i-9 spazi indipendenti, Massimiliano Tonelli, direttore Artribune. Bruno Tacchella, Presidente AMIA

 

E’ stato assegnato a Il Colorificio (Milano) il riconoscimento messo a disposizione da AMIA – Azienda Multiservizi di Igiene Ambientale, per la realtà più rispondente al tema Utopia, come risorsa di trasformazione dei territori. A questo riconoscimento si aggiunge la visibilità sulla rubrica FOCUS di Artribune, media partner della sezione, e la possibilità di esporre, nei mesi a seguire, un progetto condiviso con il MAXXI, partner di progetto per la piattaforma THE INDEPENDENT, su un wall del Museo.

All’incontro che ha preceduto la premiazione, moderato da Cristiano Seganfreddo, curatore i9-spazi indipendenti, hanno partecipato Giulia Floris e Giulia Ratti, curatrici Italian Cluster
Simone Ciglia, assistente ricercatore MAXXI, The Independent, Massimiliano Tonelli, direttore Artribune
Alberto Padovani, Vice Presidente AMIA Verona S.p.A.
insieme ai 14 spazi indipendenti selezionati per questa edizione.

Questa la motivazione della giuria: Per la loro presenza in una città in grande fermento come Milano, con cui sono in grado di dialogare pur operando isolati in un quartiere periferico. Per l’aderenza al tema dell’edizione di Independents e la capacità di entrare in contatto con la città di Verona. Per la qualità del team progettuale di alto profilo.

Il Colorificio è un collettivo curatoriale e uno spazio progetto fondato nel 2016 da Michele Bertolino, Bernardo Follini e Giulia Gregnanin che nasce da un’esigenza di sperimentazione e di scambio aperto di teorie e pratiche artistiche e curatoriali.

I’m Nobody! How are you? (2018), performance itinerante di Marco Giordano, è il progetto che hanno presentato a Verona: una macchina, tramite un megafono installato sul tettuccio, emette un componimento poetico mentre conduce i visitatori di ArtVerona dalla fiera agli eventi collaterali circostanti, e viceversa. La poesia è stampata su volantini distribuiti ai passanti e prende le mosse da I’m Nobody! Who are you? (1861) di Emily Dickinson. Come un movimento di “anti-propaganda”, l’azione svela la fragilità dietro all’essere pubblici e la necessità di uscire dagli spazi regolarizzati dell’arte.

Veronafiere S.p.A.
Viale del Lavoro 8
37135 Verona
Tel. +39 045 8298111
Fax +39 045 8298288
P.IVA 00233750231

Newsletter sign up
Iscriviti

© 2018 Veronafiere S.p.A., all rights reserved