145 sono le gallerie selezionate, per definire sempre meglio la specificità dei due padiglioni: l’uno con una netta propensione verso il contesto degli artisti storicizzati del dopoguerra, l’altro indirizzato agli artisti delle ultime generazioni con un’area di ricerca e sperimentazione

Main Section

È l’arteria pulsante che percorre la fiera, distribuita nei due padiglioni e costituita da gallerie storiche, consolidate e da gallerie più giovani. Accomunate dalla volontà di proporre un focus qualificato sugli artisti italiani: non solo quelli più riconosciuti da critica e mercato, che recentemente hanno avuto una forte affermazione nelle grandi aste internazionali, ma anche quelli mid career – che costituiscono una preziosa risorsa ancora da valorizzare appieno – e quelli emergenti.

Raw Zone

Conferma la volontà di dare spazio a 8 gallerie di ricerca, capaci di proporsi in maniera qualificata anche in uno spazio essenziale, crudo (raw, appunto) dedicato a un solo artista. Grazie alla sua struttura aperta, Raw Zone propone un incontro diretto e più informale con il pubblico. Caratteristica che si è rivelata vincente per tante giovani gallerie che vi hanno partecipato fin dalla sua prima edizione.

Scouting

La sezione si pone come naturale continuazione della Raw Zone, segnando rispetto a questa un’evoluzione espositiva e progettuale, con due, tre artisti al massimo. Luogo di incontro per 16 gallerie di taglio sperimentale, da cui ci attendiamo proposte innovative, che creino suggestioni, circolazione di idee.

Focus on – Lituania

Per la prima volta, una sezione dedicata a un Paese ospite, che parte dalla posizione strategica di Verona lungo l’asse europeo del Nord Est. Grazie alla collaborazione con Julija Reklaitė, addetto culturale della Repubblica Lituana in Italia, ArtVerona presenta 5 gallerie tra le più interessanti e attive della scena artistica emergente lituana: Meno Parkas (Kaunas), The Rooster Gallery (Vilnius), Meno Nisa Gallery (Vilnius), (AV17) Gallery (Vilnius), Contour Art Gallery (Vilnius).

Grand Tour

“#backtoitaly” resta il payoff della manifestazione. Da sempre l’Italia è fonte di ispirazione per gli artisti. #backtoitaly allude a quelle realtà straniere presenti nel nostro Paese e interessate ai nostri artisti. Ma anche ai galleristi italiani emigrati all’estero che “riscendono” nella penisola. In tal senso è pensata l’area Grand Tour, dove l’attenzione all’Italia si concretizza in opere di artisti italiani o con uno sguardo sulla nostra realtà.

i9 – Spazi Indipendenti
Giunta alla IX edizione, con il supporto di AMIA e la collaborazione di Reverse, curata da Cristiano Seganfreddo, questa sezione ospita gratuitamente in fiera 14 realtà, tra associazioni no profit e collettivi impegnati nei linguaggi del contemporaneo, selezionate attraverso un contest lanciato dal media partner Artribune. Dallo scorso anno vede la partnership del MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI Secolo per la piattaforma THE INDEPENDENT, che offre al vincitore la possibilità di una collaborazione con il Museo.

Veronafiere S.p.A.
Viale del Lavoro 8
37135 Verona
Tel. +39 045 8298111
Fax +39 045 8298288
P.IVA 00233750231

Newsletter sign up
Iscriviti

© 2018 Veronafiere S.p.A., all rights reserved